Bridge in 2018

Gambarie - A Win 2018

August 8, 2018

The oldest teams tournament in the national calendar took place the last weekend in July 2018: the 38th Gambarie d'Aspromote Teams.

Gambarie is a lovely village perched at the top of a hill (Aspromonte means "sour mountain), reached by a narrow, winding road (it is a ski station in the winter). From Gambarie you can see Stretto di Messina, the  strait which separates mainland Italy from Sicily: it’s an amazing view, without a doubt one of the most beautiful I’ve seen in the world.

Getting there is a challenge, yet the attendance says a lot about how the event is loved, even in a period of financial crisis it attracted 48 teams from all over the country, including many top players. This year my team won the tournament. We were  a mixture of youth and experience: Caterina Burgio (bronze medalist in the World Girls (under 25) Teams four years ago), Sebastiano "Seby" Scatà (World Youngsters Teams Champion two years ago), my regular partner Enrico Castellani and myself.

We took the lead after two matches, never to relinquish it, thanks to a solid performance by Enrico and I, and moments of brilliance from the two youngsters.

Here is one hand that brought IMPs in.

In both rooms South opened One Club, and both EW pairs ended up in Four Spades. In the Open room I led a diamond. Declarer ducked my partner's queen, along with the two of diamonds continuation. The situation was clear: I won, switched to a club to the ace and Enrico cashed the ace of hearts.

In the Closed room North led a club, won by South's ace. She switched to the king of diamonds, North following with the nine. Here came the first problem: North meant to give reverse count, since, with the ten of diamonds visible in dummy, the position of the jack should have been known, but South took it as discouraging (NS played low encouraging) and continued with a club. Scatà ruffed, reached dummy playing the seven to the jack, taking good note of the fall of the nine, and played a small heart toward his queen, South ducking. Then, he played another spade, and a small heart away from the king!

South agonised for a couple of minutes, but eventually made the wrong decision, jumping up with her ace. North could have spared partner the struggle by throwing  the jack under West's queen of hearts (the ten's position was known: holding it West would have finessed).
 

A typical Matchpoint Hand

July 11, 2018

The historic maritime city of Genoa, is located in the centre of Liguria, at the top of Italy’s iconic boot. This “Italian Riviera” region is famous for pesto and was the setting for this hand I played during a recent Pairs tournament.

Sitting North, I opened one club in fourth seat and replied two clubs over my partner's one diamond. After two passes West balanced with a double, and East had an easy two spade bid. When it came back to me, knowing full well that to let the opponents play...


Continue reading...
 

Cartolina dopo Ostenda XIV

June 18, 2018



Continue reading...
 

Cartoline da Ostenda 2018 -XIII

June 17, 2018

Riportati i risultati finali, applauditi i vincitori ed accennato a spunti di riflessione, specie per quanto attinente alle cose di casa nostra, è ora di amplificare quei pensieri, ed approfondire anche la visione d'insieme, guardando oltre i nostri confini.

Il va sans dire, cominciamo dalle signore, purtroppo autrici della prestazione tecnicamente meno pregevole delle tre formazioni nazionali.

Le stesse non hanno mai trovato il ritmo: sono partite male, e hanno continuato costantemente pe...


Continue reading...
 

Cartoline da Ostenda 2018 - XII - Breaking News

June 16, 2018

Finito. Tutti i verdetti sono stati emessi, e per noi non sono stati una gran che. Anzi, stiamo parlando di una delle peggiori spedizioni azzurre di sempre, con una sola qualificazione ai mondiali - l'Italia Open, alla Bermuda Bowl - e due pesantissime eliminazione subite sia dai Seniores vice campioni del mondo, sia dalle signore, pur uscite da una selezione a squadre (torneremo sull'argomento).

Per giunta, il dato riguardante l'Open è soddisfacente per modo di dire: la squadra si è qualifi...


Continue reading...
 

Cartoline da Ostenda 2018 - XI

June 16, 2018
Nel suo "Il Blue Team nella storia del bridge", Carlo Alberto Perroux tra le altre storie, racconta con la sua meravigliosa capacità di fare letteratura quella dell'incontro Italia-Francia nei Campionati Europei del 1959. Quel match fu uno dei più brillanti mai giocati dal Blue Team, che nei due tempi schierò Avarelli-Belladonna e Chiaradia-Forquet. Eccovi le parole con cui suggella la narrazione:

Nella vita di ogni uomo c'è un giorno (purtroppo, spesso solo un'ora) dove il suo angelo cust...
Continue reading...
 

Cartoline da Ostenda 2018 - X

June 15, 2018
Quando ero studente, in un'altra era geologica ormai, era luogo comune dire che non si doveva mai ascoltare Guccini andando ad un esame, perché il grande cantautore era considerato di cattivo auspicio, in quell'ambito. Non ho mai indagato il perché, ed ho ripetutamente violato il dettato,e così ho fatto ieri accostando una sua canzone alle imprese azzurre.

Beh, non andata direi troppo male: anche se certo non si possono scatenare le trombe della marcia trionfale dell'Aida, almeno si è regi...

Continue reading...
 

Cartoline da Ostenda 2018 - IX

June 14, 2018
"Un altro giorno è andato, e la sua musica è finita", canta Guccini nell'omonimo brano da "L'isola non trovata", e meno male, c'è da aggiungere questa volta, almeno con riferimento al bridge. In tre incontri, i Seniores hanno incassato 20.06 VP, 19.81 le signore e 30.78 la squadra Open, unica sopra media.

Non è ancora una marcia funebre, si badi bene, come vedremo più in dettaglio, ma se le chance di  qualificazione, e persino di medaglie dell'Open non sono certo del tutto compromesse, e ...

Continue reading...
 

Cartoline da Ostenda - VIII

June 13, 2018


Così tanti giorni sono passati, e ancora non vi ho raccontato niente della cittadina (non poi così piccola: oltre 70.000 abitanti) che ci ospita. Rimedio subito, cominciando da una bella foto.


Il luogo che ci ospita non è poi così antico, almeno per gli standard italiani, dato che risale alla fine del 1300, quando l'originale Ostenda (che altro non significa che "sponda Est") venne spostata dalla sua originale sede sul lato Est di un'isoletta qua vicino, spostamento che la trasformò da un...

Continue reading...
 

Cartoline da Ostenda - VII

June 12, 2018
Ieri splendeva il sole, ma oggi la buriana atmosferica è ripresa con rinnovata intensità: dopo aver regalato uno spettacolare tramonto da cartolina, "l'oceano immenso di fronte" è tornato a tempestare avvolto dalle nubi. E lo ha fatto in perfetto accordo con il barometro all'interno del Kursaal: il campionato ha vissuto ieri una delle sue giornate più tormentate, sia per i nostri colori, sia per quanto attinente alla classifica generale dei tre eventi in corso. Specie nell'Open, infatti, ...
Continue reading...